E’ in arrivo la festa della mamma! 💖 Tre consigli di letture per bambini con Tagesmutter Micol e tanti lavoretti preparati per l’occasione nelle case Tagesmutter 🏡

Quest’anno, forse più di tutti gli altri, ci sembra doveroso festeggiare tutte le mamme, che con i bimbi in casa si sono egregiamente giostrate tra lavoro, gioco e preoccupazione per i loro piccoli chiusi in lockdown e lontano dagli amici. Lo facciamo con tre letture per bambini consigliateci da Tagesmutter Micol e tutti i lavori preparati dai nostri bambini insieme alle loro Tagesmutter.

Le proposte di Micol

Urlo di mamma

Urlo di mamma

Un piccolo pinguino si rompe in mille pezzi dopo aver sentito urlare la mamma. I pezzi finiscono lontani tra loro, fra le stelle, in mare, nella giungla, tra i monti. La mamma dovrà recuperare tutti i pezzi e ricucirli assieme. 

“Questo libro è di una semplicità disarmante, che sono sicura toccherà le corde di tutte le mamme che lo leggeranno. L’urlo della mamma, il piccolo pinguino che va in mille pezzi, non deve essere letto come una recriminazione a quella che è una reazione che volenti o nolenti abbiamo avuto tutti, ma come la spiegazione che anche le mamme sono umane: Può succedere che si arrabbino, ma saranno sempre pronte a rimediare, ad abbracciare e ad accogliere i loro bimbi qualsiasi cosa sia successa”

Autore: Julia Bauer

Editore: Nord-sud Edizioni

Età di lettura: dai 2 anni


Ed ecco alcuni lavori a casa 🏡 delle Tagesmutter


L’abbraccio

L’abbraccio

Ben e la mamma stanno camminando nel bosco, insieme alla loro cagnolina. Quando Ben chiede a seguito di una carezza “veramente non c’è nessuno al mondo come me?”. Da questa semplice domanda nasce una bellissima riflessione su cosa vuol dire essere unici, fino alla bellezza di capire che, grazie ad un gesto semplice come un abbraccio, nei momenti in cui essere unici ci fa sentire un po’ soli l’abbraccio della mamma può sanare qualsiasi tristezza

È un libro poetico, di una bellezza profonda, sia per il testo che per i disegni, che nella loro semplicità riescono ad accompagnare il lettore nel viaggio di Ben e la sua mamma.

 Autori: David Grossmann e Michal Rovner

 Editore: Mondadori

Vuoi ascoltare “L’abbraccio”?

…“ecco, prendi te per esempio. Tu sei unico” spiegò la mamma “ e anche io sono unica, ma se ti abbraccio non sei più solo e nemmeno io sono più sola”

… “Anche Ben sentiva il cuore della mamma e l’abbracciò più forte. “Adesso non sono solo” pensò mentre l’abbracciava….”



Mamma

Mamma

Il terzo e ultimo libro è il libro sulla mamma che tutte vorremmo avere nella libreria da leggere con i nostri cuccioli. Ogni immagine è un dipinto tutto da scoprire.

Mamma è la parola più amata, una delle prime imparate dai bambini di ogni latitudine. Significa: amore, tenerezza, legami inscindibili, nostalgia. Un viaggio emozionante attraverso i Paesi e le epoche, che racconta con illustrazioni mozzafiato il rapporto unico e delicato tra madri e figli

Autori: Helene Delforge e Quentin Gréban

Editore: Terre di Mezzo

Età di lettura: dai 6 anni



Un pò di storia…

Già nelle  antiche Grecia e Roma si celebravano le divinità femminili e la fertilità nei mesi primaverili, ma la Festa della Mamma come la conosciamo oggi ha origine in tempi più recenti.

A celebrare il primo “Mother’s day for Peace” negli Stati Uniti fu l’attivista femminista e pacifista Julia Ward Howe. Propose questa giornata nel 1870, come momento di unione per la promozione della pace da parte delle donne. Tuttavia, l’iniziativa non riscosse molto successo. Così, Anna Maria Jarvis, popolare attivista americana, ripropose una nuova Festa della Mamma il 10 maggio 1908. Lo scopo era quello di ricordare la madre Ann Reeves Jarvis, scomparsa pochi anni prima, e tutte le madri del mondo.

Ann Reeves Jarvis, amica di Julia Ward, durante la sua vita si batté per migliorare le condizioni delle donne. Aveva a cuore la loro istruzione e lo stato di salute di madri e bambini, cercando di garantire loro farmaci ed assistenze essenziali.
A partire da questo evento, nel 1914 il Presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson ufficializzò la Festa della Mamma, che da allora comparve in molti altri Paesi, fino ad arrivare in Italia negli anni ’50.


Le nostre precedenti letture